Voucher digitali, sino a 10.000 euro per le imprese bolognesi

356 Views

La Camera di commercio di Bologna stanzia 520.000 euro per le intende Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) del territorio appartenenti a tutti i settori economici per progetti di digitalizzazione finalizzati all’introduzione di nuove tecnologie.

Soggetti beneficiari 

  • Micro – Piccole – Medie Imprese con sede legale e/o unità operativa in Bologna regolarmente iscritte presso la Camera di Commercio di Bologna

Spese ammissibili 

Sono ammesse le spese sostenute dal 01/01/2020 e fino al 120 giorno successivo alla data di comunicazione all’impresa del provvedimento di concessione.

Investimento Minimo

L’investimento minimo ritenuto ammissibile all’agevolazione non può essere inferiore a € 5.000,00 IVA esclusa.

Spese Ammesse

  • servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle sotto indicate
  • acquisto di beni e servizi strumentali*, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie sotto indicate
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (quali spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti agli ambiti tecnologici sotto indicati. Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato

I beni oggetto dell’intervento devono essere nuovi di fabbrica.

* Non sono ammesse le tecnologie di base tra cui ad esempio: computer, stampanti, server, monitor, telefoni, sito web aziendale (sito vetrina) ecc…

Ambiti Tecnologici Ammessi

L’agevolazione è rivolta al finanziamento di progetti su tecnologie abilitanti considerate fondamentali per la crescita e l’occupazione in quanto hanno valenza sistemica ossia nuove tecnologie che sviluppano soluzioni o miglioramenti capaci di dare impulso al sistema delle imprese.

I progetti di innovazione tecnologica che dovranno riguardare almeno una tecnologia tra quelle di seguito indicate:

  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina;
  • manifattura additiva e stampa 3D;
  • prototipazione rapida;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security e business continuity;
  • big data e analytics;
  • intelligenza artificiale;
  • blockchain;
  • soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • integrazione verticale e orizzontale;
  • soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;
  • soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);
  • sistemi di e-commerce
  • sistemi per lo smart working e il telelavoro;
  • soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;
  • connettività a banda ultralarga

Tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quanto indicato nel paragrafo precedente

  • sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;
  • sistemi fintech;
  • sistemi EDI, electronic data interchange;
  • geolocalizzazione;
  • tecnologie per l’in-store customer experience;
  • system integration applicata all’automazione dei processi; g) tecnologie della Next Production Revolution (NPR);
  • programmi di digital marketing.

Tipologia ed Entità del Contributo

L’agevolazione è riconosciuta in forma di contributo a fondo perduto.

L’intensità della agevolazione è pari al 50% dei costi sostenuti e ammissibili (al netto di iva) e sino ad un massimo di € 10.000.  

Premialità: € 250,00 per imprese con rating di legalità.

Presentazione delle Domande 

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica dal 10/09/2020 all’8/10/2020.

Valutazione delle Domande e Formazione della Graduatoria

Non sarà rilevante l’ordine cronologico di deposito della domanda.

Le domande verranno valutate sulla base del tipo di intervento da effettuare che dovrà risultare coerente con quanto richiesto dal bando, in tutti i suoi aspetti.

Laddove il numero di domande sia molto elevato il contributo verrà riproporzionato in modo da finanziare tutte le domande presentate.

Rendicontazione delle Spese

La rendicontazione dovrà essere inviata telematicamente entro 30 giorni di calendario dalla data di chiusura del progetto e comunque non oltre il 30/06/2021, pena la decadenza dal voucher.

Attenzione: Per poter presentare domanda occorre che il legale rappresentante dell’impresa sia munito di CNS.

 

Per maggiori informazioni contatta il nostro ufficio bandi scrivendo a segreteria@conflavoro.re.it oppure chiama il numero 0522.506367.

Open chat