Tribunale Torino rigetta ricorso Fiom Cgil: legittimo applicare Ccnl Conflavoro

271 Views

Tutelata la libertà sindacale e la legittimità delle aziende di scegliere il Ccnl che più prediligono

Il tribunale di Torino con sentenza del 09/12/2020 ha confermato una volta in più il diritto delle imprese a scegliere il contratto collettivo che ritengono più adeguato alla propria situazione, in nome della libertà sindacale sancita dalla Costituzione. Nella fattispecie, il Ccnl ritenuto dal tribunale correttamente applicato e applicabile è quello del settore Metalmeccanica Industria di Conflavoro Pmi e Fesica-Confsal, scelto da un imprenditore piemontese che aveva preferito recedere dal precedente Ccnl di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil. Lo spiegano in una nota il presidente nazionale di Conflavoro, Roberto Capobianco e il presidente territoriale di Conflavoro Lingotto, Stefano Alemanno il quale si è occupato in prima persona della vicenda.

Il commento di Stefano Alemanno

“Era stata proprio la Fiom Cgil – evidenzia Stefano Alemanno – a portare l’imprenditore, che ha oltre 35 dipendenti, davanti al giudice con l’obiettivo di invalidare la sua libera scelta circa il cambio del Ccnl. La Fiom nel ricorso poi perso si era infatti opposta all’applicazione del Ccnl firmato da Conflavoro e Fesica-Confsal, asserendo la validità per ultrattività del proprio Ccnl, ossia ritenendolo unilateralmente ancora valido anche se scaduto il 31 dicembre 2019 e anche se rescisso dall’imprenditore”.