Trasporti, incentivi rinnova veicoli

364 Views

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con il Decreto direttoriale 7 agosto 2020 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 206 del 19 agosto definisce le modalità operative per l’accesso ai fondi stanziati (oltre 120 milioni di euro) dal Decreto del 12 maggio 2020.

Tale fondo ha l’obiettivo di incentivare gli investimenti riguardanti l’ammodernamento del parco veicoli delle imprese dell’autotrasporto merci con mezzi a basso impatto ambientale ed equipaggiamento per il trasporto intermodale.

Beneficiari

Imprese di autotrasporto di cose per conto di terzi e le loro aggregazioni, come cooperative e consorzi.

Investimenti ammessi

  • veicoli a trazione alternativa a metano CNG e LNG e trazione elettrica
  •  radiazione per rottamazione di veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate e contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a partire da 7 ton;
  • acquisto di veicoli commerciali leggeri euro 6D TEMP di massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 3,5 tonnellate fino a 7 tonnellate, con contestuale rottamazione dei veicoli della medesima tipologia;
  • acquisizione, anche mediante locazione finanziaria, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica per il trasporto combinato;
  • acquisizione di rimorchi, semirimorchi e equipaggiamento per autoveicoli speciali superiori alle 7 tonnellate allestiti per trasporti ATP e sostituzione delle unità frigorifere/calorifere;
  • acquisizione di casse mobili e rimorchi o semirimorchi portacasse.

Sono esclusi dai contributi i veicoli acquistati all’estero, anche con la formula del chilometro zero.

L’intervento deve essere avviato successivamente al 12 maggio 2020.

Contributo previsto per ciascun veicolo acquistato

– 20 mila euro per i veicoli a trazione alternativa (LNG) di massa superiore a 16 tonn; il contributo è aumentato di 2 mila euro se viene dimostrata la radiazione per rottamazione di veicoli obsoleti;
– 15 mila euro per ogni veicolo euro VI di massa superiore a 16 tonn.;
– 10% del costo di acquisizione dei rimorchi e semirimorchi per il combinato per medie imprese, percentuale che sale al 20% per le piccole imprese, con un tetto di 5 mila euro per ogni rimorchio/semirimorchio; per le grandi imprese euro 1.500 per ogni rimorchio/semirimorchio;
– 8,5 mila euro per ogni gruppo di 8 casse mobili e 1 rimorchio/semirimorchio;

Presentazione richiesta di agevolazioni

1° Finestra: dalle ore 10.00 del 1° ottobre 2020 alle ore 8.00 del 16 novembre 2020
2° Finestra: dalle ore 10.00 del 14 maggio 2021 alle ore 8.00 del 30 giugno 2021

Per presentare la domanda relativa alla seconda finestra l’impresa deve avere perfezionato gli investimenti dichiarati per la prima laddove abbia fatto domanda per l’anno 2020.