Srl: sindaci e revisori non sono la stessa cosa

214 Views

Il Dlgs 14/2019 riduce il limite dimensionale nelle Srl e che, se superate, impongono la nomina del collegio sindacale o del revisore.

Sindaci e revisori non sono equivalenti né sono un organo unico.

La prima distinzione tra i due organi è la seguente:

  • il collegio sindacale è un organo interno della società con funzioni di controllo
  • il revisore, non è un organo societario, bensì un professionista

Revisori, siano essi persone fisiche o società, e almeno un componente del collegio sindacale, salvo che lo stesso collegio svolga anche l’attività di revisione, devono per poter svolgere i propri compiti di controllo e revisione essere iscritti in appositi Registri.

Altra differenza riguarda il momento in cui viene svolto il controllo e le responsabilità in capo a ciascuno di essi.

Il controllo del collegio sindacale è preventivo, rispetto a quello del revisore, e per tale ragione comporta anche maggiori responsabilità.

Il collegio sindacale, potendo partecipare alle riunioni degli organi societari ha la possibilità di acquisire informazioni anche nel momento in cui la società deve prendere decisioni. Ha quindi un controllo preventivo, rispetto a quello svolto dal revisore, e ciò significa anche maggiore responsabilità in capo a tale organo. Le verifiche che il collegio sindacale deve svolgere devono avere una cadenza almeno trimestrale.

Il revisore, effettua invece la propria attività di controllo in un a fase successiva, ossia a cose fatte. Il controllo effettuato dal revisore e di norma focalizzato sull’aspetto contabile mentre il collegio sindacale si occupa anche di valutare l’adeguatezza e il funzionamento del sistema di controllo interno della società in funzione dei rischi sia generici che specifici.

Gli scenari possibili quindi essere i seguenti:

  • nomina del solo collegio sindacale (o sindaco unico) con incarico di revisione;
  • nomina del collegio sindacale (o sindaco unico) e del revisore (società di revisione/professionista);
  • nomina del solo revisore (società di revisione/professionista) che, in questo caso, non svolge però anche le funzioni sindacali.