Ristori ter: sostegno economico anche alle attività “essenziali”

428 Views

Nel decreto ristori tre in previsione contributi a fondo perduto anche per professionisti e imprese che seppur siano rimaste sempre operative hanno risentito delle misure restrittive che hanno colpito gli altri settori economici.

I nuovi indennizzi spetteranno quindi a coloro che hanno continuato ad operare senza subire alcuno stop ma che a causa delle restrizioni necessarie per il contenimento della pandemia hanno subito un considerevole calo del fatturato.

Non è ancora definita la consistenza del calo di fatturato che darebbe diritto all’indennizzo e il periodo da considerarsi, se il solo arco temporale tra maggio ottobre o  se tutti i 12 mesi del 2020.

Si prevedono poi ristori anche anche nella logica della filiera e non più sulla sola base dei codici Ateco.

Le nuove agevolazioni potrebbero subire variazioni – in diminuzione o in aumento –  anche alla luce delle ordinanze del ministero delle salute per lo stato di lockdown da applicare alle diverse regioni e alle diverse cromie delle delle singole zone.