Risarcimenti a fondo perduto per micro e piccole imprese

775 Views

Una nuova promessa dal titolare del Mise, indennizzi per 4 milioni di imprese sul modello di Francia e Germania.

“Stiamo lavorando a risarcimenti a fondo perduto per le imprese, così come sta facendo Francia e Germania”. Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, lo annuncia in un’intervista ad Agorà su Raitre. Ma il nodo, come al solito, riguarda proprio le cifre e le modalità per trasformare le parole in fatti che siano poi, effettivamente, coerenti con gli annunci.

“Ora è il momento di pensare a misure di ristoro e indennizzo a fondo perduto – sottolinea il titolare del Mise – che ovviamente dovranno essere pensate rispetto a quanto ha inciso il coronavirus sui diversi settori produttivi. Stiamo pensando a replicare il modello che hanno adottato sia in Francia che in Germania per le piccole e piccolissime imprese, un risarcimento a fondo perduto”.“La Francia lo ha fatto probabilmente molto piccolo, si parla dai 1.500 ai 2.500 euro, che non risolvono il problema. La Germania ha fatto un provvedimento per le imprese sotto i 9 dipendenti per circa 9 mila euro e 14 mila euro a fondo perduto per le imprese fino a 25 dipendenti”.

“Chiaro che stiamo parlando di circa 4 milioni di imprese in Italia – precisa Patuanelli – per cui ogni mille euro sono 4 miliardi, ogni 10 mila euro sono 40 miliardi. Quindi le cifre non potranno distanziarsi tanto da quello che hanno fatto Francia e Germania. E chiaramente dovrà essere relativa alla perdita effettiva di valore aggiunto o comunque di valore della produzione delle diverse imprese”.

“Stiamo lavorando per trovare un giusto mix – conclude il ministro – che deve essere fra settori più fortemente colpiti, ma anche una distribuzione un po’ più orizzontale delle risorse per cercare di intercettare tutte quelle attività che sono andate in difficoltà con il coronavirus, anche se non direttamente colpite dal coronavirus“.