Piccole Attività di Servizio Appennino 

89 Views

Domande entro il 18 novembre 2022. Contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese.

Il Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano intende sostenere la qualificazione e la diversificazione delle piccole attività di servizi del territorio con contributi a fondo perduto.

Beneficiari       

Microimprese singole in tutte le forme che gestiscono servizi a supporto del turismo inerenti l’attività escursionistica, di accompagnamento turistico, di fruizione ambientale e culturale del territorio o che gestiscano servizi e strutture quali: parchi tematici e culturali, impianti sportivi non agonistici e centri benessere se annessi a strutture ricettive e in possesso dei seguenti codici di cui alla Classificazione delle attività economiche ATECO 2007:

  • 56.10.11 Ristorazione con somministrazione – attività degli esercizi di ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie eccetera, che dispongono di posti a sedere – attività degli esercizi di birrerie, pub, enoteche ed altri esercizi simili con cucina;
  • 56.30.00 Bar e altri esercizi simili senza cucina – bar – pub – birrerie – caffetterie – enoteche (dalla classe 56.30 sono escluse: – commercio al dettaglio di bevande, cfr. 47.25 – commercio al dettaglio di bevande attraverso distributori automatici, cfr. 47.99)
  • 77.21.01, Noleggio biciclette;
  • 77.21.02, Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto;
  • 77.21.09, Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative;
  • 79.90.19, Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio
  • 79.90.20, Attività delle guide e degli accompagnatori turistici;
  • 85.51.00, Corsi sportivi e ricreativi;
  • 93.19.92, Attività delle guide alpine;
  • 93.21.00, Parchi di divertimento e parchi tematici;
  • 93.11.30, Gestione di impianti sportivi polivalenti;
  • 96.04.10, Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali);
  • 96.04.20,  Stabilimenti termali.

Spese ammissibili

Sono ammissibili gli investimenti funzionali ad uno dei seguenti obiettivi:

  • A.1.2 Riqualificazione innovativa
  • B.1.2 Diversificazione dell’offerta. 
  • C.1.2 Integrazione dei servizi
  • Interventi di recupero, riqualificazione, ristrutturazione, ampliamento e manutenzione straordinaria di strutture di servizio esistenti
  • Investimenti in macchinari, veicoli, attrezzature e arredi finalizzati  a nuove forme di organizzazione logistica dell’impresa
  • Investimenti finalizzati alla introduzione di nuove tecnologie
  • Spese generali e tecniche per un importo massimo del 10% delle voci precedenti.

Importo minimo di spesa ammissibile pari a 10.000 Euro e massimo ammissibile pari a 100.000 Euro.

Agevolazione

Contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese.

Presentazione domande

Le domande potranno essere presentate entro il 18 novembre 2022.