Ferrara, Occupazione e Formazione Giovanile e Femminile

190 Views

Domande dal 6 ottobre 2021. Contributo a fondo perduto fino 6.000 euro.

La Camera di Commercio di Ferrara, per contenere la crisi occupazionale causata dall’emergenza sanitaria ed economica derivata dalla diffusione del COVID 19, promuove una misura straordinaria dedicata a supportare le Micro Piccole Medie Imprese (MPMI) del territorio che, al fine di garantire la continuità e lo sviluppo dell’attività produttiva, intendono assumere lavoratori, in particolare giovani e donne quali categorie fragili e maggiormente esposte alle conseguenze generate dalla crisi. 

Beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente bando le imprese e loro consorzi che, alla data di presentazione della domanda presentino i seguenti requisiti: 

  • siano Micro o Piccole o Medie imprese
  • abbiano sede legale e/o un’unità locale operativa nella provincia di Ferrara
  • siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese
  • siano in regola con il pagamento del diritto annuale dovuto alla Camera di Commercio di Ferrara
  • non siano in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente, e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni
  • siano in regola con il versamento dei contributivi previdenziali e assistenziali (DURC)
  • non abbiano forniture in essere con la Camera di Commercio di Ferrara ai sensi dell’art. 4, comma 6, del D.L. 95 del 6 luglio 2012, convertito nella L. 7 agosto 2012, n. 135

I requisiti di cui sopra devono essere posseduti dal momento della domanda fino a quello della liquidazione/erogazione del voucher.

Con riferimento alla sola Linea 5 sono ammissibili alle relative agevolazioni anche gli enti pubblici (esclusi gli enti territoriali) e gli enti privati (es. associazioni, fondazioni, enti non profit, ecc.), che siano iscritti al Repertorio Economico Amministrativo (REA) della Camera di Commercio di Ferrara, ed in possesso dei requisiti di cui alle lettere indicate al precedente punto 1., ove applicabili per la natura del soggetto. 

Ambiti di intervento

I voucher saranno concessi alle MPMI per l’inserimento in azienda di lavoratrici – di tutte le età – e di giovani di età inferiore ai 29 anni (compimento del 29 anno nell’anno 2021), a seguito della realizzazione dei seguenti interventi: 

  • Linea 1: tirocinio extracurriculare, della durata di almeno 3 mesi; 
  • Linea 2: assunzione a tempo determinato, della durata di almeno 6 mesi; 
  • Linea 3: apprendistato; 
  • Linea 4: assunzione a tempo indeterminato e trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato.
  • Linea 5: Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) e tirocini/stage curricolari.

La sede di lavoro dovrà essere ubicata nella provincia di Ferrara (sede legale e/o operativa dell’impresa sita nella provincia di Ferrara ).

Con riferimento agli interventi di cui alle Linee da 1 a 4, sono ammissibili le esperienze formative ed i contratti che prevedono l’attivazione dell’attività lavorativa a partire dal 1° giugno 2021 e fino al 29 ottobre 2021.

Per le linee 2, 3 e 4 sono ammessi i contratti di lavoro a tempo parziale per una percentuale non inferiore al 60% dell’orario di lavoro previsto per i contratti nazionali di riferimento.

Con riferimento all’intervento di cui alla Linea 5 sono ammissibili i percorsi ed i tirocini/stage curricolari effettuati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 ed il 31 dicembre 20212, con durata minima di 70 ore svolte nel corso del predetto periodo, nel caso dei PCTO, e con durata minima di 100 ore svolte nel corso del periodo considerato, nel caso degli stage/tirocini curricolari delle quali almeno il 50% in presenza presso l’impresa.

I percorsi ed i tirocini curricolari debbono riguardare, rispettivamente, studenti della scuola secondaria di secondo grado, degli IFTS (percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore) e dell’istruzione e formazione professionale (IeFP) e studenti impegnati nella formazione terziaria (ITS e universitaria), sulla base di convenzioni stipulate tra istituto/ente scolastico/formativo promotore e soggetto ospitante, presso la sede legale e/o operativa dell’impresa sita nella provincia di Ferrara. 

Esclusioni

Sono esclusi i contratti di lavoro intermittente (c.d. a chiamata) e di somministrazione.

I lavoratori assunti non devono essere coniugi, discendenti, ascendenti o parenti in linea collaterale fino al secondo grado del titolare, dei soci o degli amministratori d’impresa.

Agevolazione

Contributo a fondo perduto nelle seguenti misure: 

  • Linea 1: tirocinio extracurriculare (della durata di almeno 3 mesi) 1.000,00 euro. 
  • Linea 2: assunzioni a tempo determinato (della durata di almeno 6 mesi) 1.500,00 euro. 
  • Linea 3: apprendistato 2.000,00 euro. 
  • Linea 4: assunzioni a tempo indeterminato e trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato 3.000,00 euro. 
  • Linea 5: Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) e tirocini/stage curricolari 500,00 euro: nel caso in cui l’intervento riguardi studenti diversamente abili l’importo del contributo è aumentato a 800,00 euro.

Cumulo

Gli aiuti di cui al presente Bando possono essere cumulati con analoghe eventuali ulteriori misure di livello nazionale, regionale o di altre Amministrazioni pubbliche:
a) con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;
b) con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione. 

Presentazione domande

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in via telematica entro dal 6 ottobre 2021 ed entro il 5 novembre 2021.

L’impresa/ente potrà candidare fino a due interventi tra quelli previsti dalla Linee da 1 a 5, fermo restando che si potrà richiedere un solo voucher per lo stesso soggetto: gli eventuali 2 interventi potranno, quindi, anche essere riferiti alla stessa linea, ma dovranno riguardare due distinti soggetti3. Non sono ammesse sostituzioni nominative dei soggetti relativamente ai quali è stata presentata la richiesta di contributo.

Ciascuna impresa/ente può presentare una sola istanza di contributo.