Ravenna, Nuove Imprese

225 Views

Domande dal 6 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022. Contributo a fondo perduto fino a 5.000 euro.

La Camera di Commercio di Ravenna intende favorire lo sviluppo del sistema economico locale, sostenere la creazione di nuove imprese.

Beneficiari

Nuove imprese che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell’aiuto, presentino i seguenti requisiti: 

  • siano Micro o Piccole o Medie imprese 
  • abbiano sede e/o unità locale in provincia di Ravenna, e siano iscritte al Registro delle Im- prese a partire dal 1 gennaio 2021 (sono escluse le unità locali qualificate come magazzino o deposito)
  • siano attive e in regola con il pagamento del diritto annuale 
  • abbiano assolto gli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro (DURC regolare)
  • non abbiano forniture in essere con la Camera di commercio di Ravenna 
  • non siano sottoposte a procedure concorsuali o liquidazione o si trovino in stato di difficoltà
  • non siano subentrate ad aziende già esistenti o che abbiano rilevato rami d’azienda di imprese esistenti (anche a seguito di scissione) 

Spese ammissibili

L’investimento minimo ammissibile è pari ad € 2.000

Sono ammissibili e quindi finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte e tasse) le spese connesse alla creazione di una nuova impresa realizzate nella sede/unità locale localizzata sul territorio della provincia di Ravenna, sostenute a partire dal 1 gennaio 2021

In particolare:

  • onorari notarili e costi relativi alla costituzione d’impresa al netto di tasse, imposte, diritti e bolli anticipati dal notaio/consulente;
  • canoni di locazione dell’immobile limitatamente a soli tre mesi, purché successivi alla data di iscrizione al Registro Imprese; 
  • acquisto o leasing di beni strumentali/macchinari/attrezzature/hardware/arredi
  • acquisto o leasing di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti all’attività dell’impresa; 
  • spese per la realizzazione del sito internet; (max. 30% del costo complessivo del progetto)
  • registrazione e sviluppo di marchi e brevetti e relative spese per consulenze;
  • consulenza e servizi specialistici nelle seguenti aree: marketing, logistica, digitale, gestione del personale, economico-finanziaria e contrattualistica

Agevolazione e cumulo

Voucher a fondo perduto nella misura del 50% delle spese fino ad un massimo di €  5.000 euro.

Gli aiuti di cui al presente Bando sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

  • con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;
  • con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione. 

Presentazione domande e formazione graduatorie

Le domande potranno essere presentate, esclusivamente in via telematica, dal 6 dicembre 2021al 31 gennaio 2022.

La graduatoria delle domande per l’assegnazione dei contributi sarà stilata in ordine all’ammontare maggiore complessivo delle spese ammissibili regolarmente documentate, quietanzate e sostenute.

Solo in caso di parità d’importo delle spese, per l’assegnazione del posto in graduatoria, si ricorrerà all’ordine cronologico di arrivo delle istanze. 

In caso di insufficienza dei fondi, l’ultima domanda istruita con esito positivo è ammessa alle age- volazioni fino alla concorrenza delle risorse finanziarie disponibili.