Modena, Incentivi Imprese

201 Views

Domande entro il 13 dicembre 2021. Fondo perduto fino a 4.000 euro.

Il Comune di Fiorano Modenese ha stanziato oltre 115 mila euro per il sostegno delle attività locali al fine di superare il periodo di crisi determinato dalla sospensione o dalla riduzione dell’attività a causa della pandemia Covid-19, come specificato nella delibera di Giunta Comunale n. 128 del 11/11/2021. 

Beneficiari

Operatori economici costituiti in forma di impresa di qualsiasi tipo, che esercitano attività commerciale o agricola ovvero attività di lavoro autonomo in possesso dei seguenti requisiti: 

  • Data di avvio attività entro il 31.08.2020 (e attivo alla data di presentazione della domanda)
  • Avere una unità operativa nel Comune di Fiorano Modenese, avviata entro la data sopra indicata 
  • Volume di attività: maggiore di € 12 mila e fino a 30 milioni di euro su base annua nel 2020, ovvero, qualora nel 2020 sia inferiore di € 12 mila, si considera la base annua nel 2019
  • Numero di addetti (numero di unità lavorative annue presenti nell’unità operativa nel periodo 1° gennaio 2020 – 31 dicembre 2020) pari ad almeno 1 e comunque inferiore o uguale a 50
  • Avere subito un danno a causa del perdurare del Covid-19 nel periodo inverno/primavera 2021 rappresentato da un calo del volume di attività pari almeno al 30% (trenta) nel periodo 1°gennaio 2021 – 30 aprile 2021 rispetto al periodo 1°gennaio 2019 – 30 aprile 2019, salvo i seguenti casi: 

Per coloro che hanno iniziato l’attività dopo il 1°gennaio 2019, il confronto riguarderà il valore medio mensile del volume di attività registrato nel periodo 1° gennaio 2021 – 30 aprile 2021 e il valore medio mensile dei mesi di esercizio antecedenti al mese di gennaio 2021 (rilevano i mesi successivi a quello di inizio attività). Per “data inizio attività” si intende la data risultante alla CCIAA ovvero, per i soggetti non obbligati all’iscrizione nel Registro Imprese della CCIAA, la data di attribuzione della partita iva. (Es. inizio attività 15 dicembre 2018, i mesi da considerare sono a partire da gennaio 2019 e fino a dicembre 2020). 

Per i soli operatori economici che, impattati dai lavori pubblici eseguiti nel 2019 e nel 2020 hanno beneficiato degli indennizzi stabiliti dall’Amministrazione comunale con le deliberazioni di G.C. nn.148/2018, 122/2019, 40/2020 e 126/2020 il confronto è effettuato con il volume di attività relativo al periodo 1 gennaio 2018 – 30 aprile 2018; 

Esclusioni

Sono escluse dai benefici del presente avviso gli operatori economici che svolgono attività di sale gioco e sale scommesse.

Requisiti

Gli operatori economici devono necessariamente essere attivi alla data di scadenza dell’avviso pubblico, così come alla data di liquidazione del contributo, e possedere i seguenti requisiti generali alla data di presentazione della domanda: 

  • avere almeno una unità operativa nel Comune di Fiorano Modenese. Per il commercio su area pubblica l’operatore dovrà avere sede legale a Fiorano Modenese 
  • essere regolarmente iscritti alla Camera di Commercio competente per territorio ovvero, per i lavoratori autonomi, essere iscritti all’Agenzia delle Entrate, qualora sussista l’obbligo dalla normativa vigente
  • nel caso di presentazione di domanda da parte di studi professionali associati, non deve aver presentato richiesta per beneficiare del contributo di cui al presente bando nessuno dei liberi professionisti che li costituiscono
  • non essere beneficiari di altri contributi pubblici, totali o parziali, per le medesime causali e in relazione al medesimo periodo di riferimento alla data di presentazione della domanda, fatto salvo che sia previsto espressamente il cumulo
  • essere in regola con il rispetto delle disposizioni in materia di assicurazione sociale e previdenziale e con i versamenti contributivi. Nel caso in cui l’operatore economico non abbia adempiuto, dovrà attivarsi per concordare entro 31.12.2021 con gli istituti preposti eventuali rateizzazioni. In tali casi l’erogazione del contributo avverrà alla presentazione del DURC positivo
  • essere in regola con le disposizioni previste in materia di sicurezza e salute dei lavoratori; 
  • non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato 
  • preventivo ovvero in ogni altra procedura concorsuale prevista dalla legge fallimentare e da altre leggi speciali, né avere in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni nei propri confronti (fatto salvo quanto previsto sub nota 1)
  • non avere pendenze debitorie nei confronti del Comune di Fiorano Modenese (quali ad esempio a titolo esemplificativo e non esaustivo: Tari, Imu), alla data di presentazione della domanda, ad esclusione di avvisi impugnati ed in pendenza di giudizio, e ad esclusione di avvisi per i quali è concesso alla data di scadenza del bando un piano di rateazione
  • il titolare o gli amministratori non devono aver riportato condanne penali e non devono essere destinatari di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa; 
  • il itolare o gli amministratori non devono essersi resi gravemente colpevoli di false dichiarazioni nel fornire informazioni alla Pubblica Amministrazione e non deve essere stata pronunciata a loro carico alcuna condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che determina l’incapacità a contrattare con la P.A.

Agevolazione

Contributo forfettario tra 1.000,00 e 4.000,00 euro.
Il contributo andrà riproporzionato in riduzione in caso di elevato numero di domande. 

Criteri di formazione delle graduatorie

Il contributo sarà erogato proporzionalmente al punteggio assegnato secondo i seguenti criteri:

Percentuale di riduzione del volume d’affari: 1 punto per ciascun punto percentuale di diminuzione del fatturato e corrispettivi. 

Titolo di utilizzo dei locali in cui si svolge l’attività o ha sede l’impresa: 28
Il punteggio verrà attribuito a coloro che risultano aver stipulato:
– un contratto di locazione dei locali destinati all’esercizio dell’attività per cui si chiede un contributo.
oppure
– mutuo ipotecario e/o leasing, acceso in concomitanza dell’acquisto dell’immobile strumentale destinato direttamente all’esercizio dell’attività economica da parte del soggetto ammesso alla richiesta del contributo 

Anzianità dell’operatore economico: max punti 10 Attività sorte dopo il 1/1/2019: punti 10
Attività sorte fra il 1/1/2016 e il 31/12/2018: punti 8 Attività sorte fra il 1/1/2013 e il 31/12/2015: punti 6 Attività sorte prima del 1/1/2013: punti 4 

Altre premialità: max 15 punti 

Impresa femminile (ovvero se la titolare o almeno la metà dei soci o il socio di maggioranza che detiene il 50% delle quote societarie sono di sesso femminile): punti 6;
– Impresa giovanile qualora l’impresa possa essere definita under 40 (il requisito dell’età è soddisfatto da titolare o almeno la metà dei soci o il socio di maggioranza che detiene il 50% delle quote societarie): punti 6;
– Imprese che nel periodo 1 gennaio 2020 – 30 aprile 2021 abbiano assunto personale a tempo determinato: punti 3

Decurtazioni
– Imprese che presentano al proprio interno slot machine e VLT: punti -25

Presentazione domande 

Le domande potranno essere presentate telematicamente entro il 13 dicembre 2021.