La Regione a sostegno dell’editoria locale

797 Views

La Regione Emilia-Romagna ha stanziato contributi a fondo perduto da destinare ad imprese dell’informazione che intendano assumere nuovo personale giornalistico.

Ammontare del contributo:

  • 50% della retribuzione annua lorda imponibile ai fini previdenziali e per i primi 12 mesi successivi alla data di sottoscrizione del contratto e per ogni assunzione a tempo indeterminato.

Sono escluse assunzioni in apprendistato, trasformazioni di contratti a tempo determinato già in essere in contratti a tempo indeterminato, i contratti a tempo determinato.

Il contributo concesso può essere elevato sino all’80% qualora le assunzioni riguardino alternativamente o cumulativamente:

  • Persone di età inferiore ai 35 anni
  • Lavoratori disabili ai sensi della L. 68/99
  • Persone svantaggiate così come definite dal DM 17 ottobre 2017

Per ogni assunzione l’importo massimo del contributo non potrà superare i 20.000 euro ad eccezione del caso in cui l’assunzione riguardi lavoratori disabili il cui importo è elevato ad euro 30.000.

Beneficiari:

Possono presentare la domanda le imprese dell’informazione con unità operativa in Emilia Romagna, aventi qualsiasi forma giuridica che svolgono la propria attività in uno dei seguenti ambiti:

  • emittenza televisiva digitale terrestre (DTT)
  • emittenza radiofonica con trasmissione di segnale con tecnologia analogica e digitale ovvero con tecnologie DAB/DAB+ o DRM/DRM+;
  • emittenza radio ed emittenza radio-televisiva via web, streaming/applicazione on demand su diverse piattaforme o con trasmissione di segnale con tecnologie satellitari
  • stampa quotidiana cartacea
  • testate giornalistiche online
  • agenzie di stampa quotidiana
  • stampa periodica regionale e locale

Presentazione della domanda:

Le domande di contributo dovranno essere presentate entro le ore 13 del giorno 14 settembre 2018 a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: industriapmi@postacert.regione.emilia-romagna.it