Imprese Turistiche e Ricettive Appennino

45 Views

Domande entro il 18 novembre 2022. Contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese.

Il Gal  Antico Frignano e Appennino Reggiano intende sostenere interventi di riqualificazione e diversificazione dell’offerta turistica e ricettiva locale.

Beneficiari       

Sotto-azione B.1.1.1

Microimprese singole in tutte le forme che esercitano l’attività di cui al Titolo II della L.R 16/2004 e s.m.i. e in possesso dei seguenti codici di cui alla Classificazione delle attività economiche ATECO 2007:

  • 55.10.00 Alberghi;
  • 55.20.51 Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, residence;
  • 55.30.00 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulette;
  • 55.20.10 Villaggi turistici;
  • 55.20.20 Ostelli della gioventù;
  • 55.20.30 Rifugi di montagna.

Esclusioni

Non rientrano tra i possibili beneficiari le strutture agrituristiche, le strutture per il turismo rurale e le attività di B&B se non esercitate in forma di impresa.

Sotto-azione B.1.1.2

Possono essere beneficiari le microimprese singole in tutte le forme che gestiscono servizi a supporto del turismo inerenti l’attività escursionistica, di accompagnamento turistico, di fruizione ambientale e culturale del territorio o che gestiscano servizi e strutture quali: parchi tematici e culturali, impianti sportivi non agonistici e centri benessere se annessi a strutture ricettive e in possesso dei seguenti codici di cui alla Classificazione delle attività economiche ATECO 2007:

  • 56.10.11 Ristorazione con somministrazione – attività degli esercizi di ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie eccetera, che dispongono di posti a sedere – attività degli esercizi di birrerie, pub, enoteche ed altri esercizi simili con cucina; 
  • 56.30.00 Bar e altri esercizi simili senza cucina – bar – pub – birrerie – caffetterie – enoteche (dalla classe 56.30 sono escluse: – commercio al dettaglio di bevande, cfr. 47.25 – commercio al dettaglio di bevande attraverso distributori automatici, cfr. 47.99) 
  • 77.21.01, Noleggio biciclette; 
  • 77.21.02, Noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto; 
  • 77.21.09, Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative; 
  • 79.90.19, Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio 
  • 79.90.20, Attività delle guide e degli accompagnatori turistici; – 85.51.00, Corsi sportivi e ricreativi;
  • 93.19.92, Attività delle guide alpine;
  • 3.21.00, Parchi di divertimento e parchi tematici; 
  • 93.11.30, Gestione di impianti sportivi polivalenti;
  • 96.04.10, Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali); 
  • 96.04.20, Stabilimenti termali. 

Localizzazione

Le sotto-azione B.1.1.1 e B.1.1.2 sono applicabili esclusivamente nelle seguenti aree: Area Leader Provincia di Reggio Emilia nei Comuni: 

Baiso, Canossa, Carpineti, Casina, Castelnovo Ne’ Monti, Toano, Ventasso, Vetto, Viano, Villa Minozzo. 

Area Leader Provincia di Modena nei Comuni: 

Fanano, Fiumalbo, Frassinoro, Guiglia, Lama Mocogno, Marano sul Panaro, Montecreto, Montefiorino, Montese, Palagano, Pavullo nel Frignano, Pievepelago, Polinago, Prignano sulla Secchia, Riolunato, Serramazzoni, Sestola, Zocca. 

Ambiti di intervento

PER LA SOTTO-AZIONE B.1.1.1 sono ammissibili gli investimenti funzionali alla qualificazione e diversificazione della ricettività delle imprese. Il Piano degli Investimenti dovrà quindi essere finalizzato al raggiungimento di almeno uno dei seguenti obiettivi specifici: 

A.1.1 Riqualificazione innovativa – Gli investimenti dovranno caratterizzarsi, dal punto di vista innovativo, per almeno uno dei seguenti aspetti: 

–  riqualificazione funzionale e/o efficientamento energetico; 

–  utilizzo delle tecnologie e delle applicazioni digitali;

B.1.1 Diversificazione dell’offerta – Gli investimenti dovranno caratterizzarsi rispetto alla creazione o all’ampliamento di nuovi servizi/prodotti. 

In particolare ci si riferisce ad investimenti riguardanti nuovi servizi complementari alla ricettività esistente (centri fitness, centri benessere, aree giochi, piccoli impianti sportivi e ricreativi esterni, sale di intrattenimento, riqualificazione aree cortilive esterne, punti informativi turistici, depositi per attrezzi escursionistici, ecc.), 

PER LA SOTTO-AZIONE B.1.1.2 sono ammissibili gli investimenti funzionali alla riqualificazione funzionale, alla diversificaizone dei servizi offerti e alla logica di integrazione dei servizi turistici complementari con il sistema della ricettività turistica. Il Piano degli Investimenti dovrà quindi essere finalizzato al ragiungimento di almeno uno dei seguenti obiettivi specifici: 

A.1.2 Riqualificazione innovativa – Gli investimenti dovranno caratterizzarsi, dal punto di vista innovativo, per almeno uno dei seguenti aspetti: 

–  riqualificazione funzionale e/o efficientamento energetico; 

–  l’utilizzo delle tecnologie e delle applicazioni digitali;

B.1.2 Diversificazione dell’offerta – Gli investimenti dovranno caratterizzarsi rispetto alla creazione o all’ampliamento di nuovi servizi/prodotti, 

In particolare ci si riferisce ad investimenti riguardanti la diversificazione dei servizi già offerti in coerenza ed integrazione con gli attrattori principali del territorio (itinerari ciclabili e/o escursionistici di valenza regionale o nazionale, , valorizzazione dei prodotti tipici e della cultura gastronomica del territorio, attività ludico-sportive); 

C.1.2 Integrazione dei servizi – Gli investimenti dovranno caratterizzarsi rispetto all’ implementazione di sinergie tra i servizi proposti e il sistema della ricettività esistente

Interventi e Spese ammissibili

Per la sottoazione B.1.1.1. gli interventi che possono essere finanziati tramite il presente bando e le relative spese ammissibili sono quelle di seguito indicate: 

  1. Interventi di recupero, riqualificazione, ristrutturazione, ampliamento e manutenzione straordinaria di strutture di servizio esistenti 

· Spese per opere edili, murarie e impiantistiche;
· Acquisto e installazione di sistemi per il risparmio energetico funzionali all’attività, nel 

limite del 10% dell’importo del PI;
· Allestimento degli spazi esterni pertinenti al bene; · Allestimento locali. 

  • Investimenti in macchinari, veicoli, attrezzature e arredi finalizzati a nuove forme di organizzazione logistica dell’impresa 

·  Acquisto macchinari 

·  Acquisto attrezzature comprese quelle finalizzate alle attività escursionistiche (es: biciclette, biciclette a pedalata assista, eMTB) 

·  Acquisto arredi 

·  Acquisto di veicoli funzionali all’attività turistica per un importo di spesa massima ammissibile di € 30.000 e nel limite del 50% del PI; 

  • Investimenti finalizzati alla introduzione di nuove tecnologie 

·  Acquisizione di hardware o software (comprese eventuali configurazioni personalizzate) nel limite del 20% dell’importo del PI purché funzionali e riconducibili all’attività esercitata; 

·  Realizzazione di nuovi siti Internet ed e-commerce per un importo di spesa massima ammissibile di € 5.000 

·  spese di certificazione di sistemi di qualità riconosciuti, quali ISO/EN, Emas, ecc.; 

  • Spese generali e tecniche per un importo massimo del 10% delle voci da 1 a 3.

Le spese immateriali non dovranno eccedere il 30% delle spese per interventi materiali. 

Per la sottoazione B.1.1.2. gli interventi che possono essere finanziati tramite il presente bando e le relative spese ammissibili sono quelle di seguito indicate: 

  1. Interventi di recupero, riqualificazione, ristrutturazione, ampliamento e manutenzione straordinaria di strutture di servizio esistenti 

·  Spese per opere edili, murarie e impiantistiche; 

·  Allestimento degli spazi esterni pertinenti al bene; 

·  Allestimento locali. 

  1. Investimenti in macchinari, veicoli, attrezzature e arredi finalizzati a nuove forme di organizzazione logistica dell’impresa 

·  Acquisto macchinari 

·  Acquisto attrezzature comprese quelle finalizzate alle attività escursionistiche (es: biciclette, biciclette a pedalata assista, eMTB) 

·  Acquisto arredi 

·  Acquisto di veicoli funzionali attall’attività turistica per un importo di spesa massima ammissibile di € 30.000 e nel limite del 50% del PI; 

  1. Investimenti finalizzati alla introduzione di nuove tecnologie 

·  Acquisizione di hardware o software (comprese eventuali configurazioni personalizzate) nel limite del 20% dell’importo del PI purché funzionali e riconducibili all’attività esercitata; 

·  Investimenti immateriali quali: acquisizione di licenze relative a diritti della proprietà intellettuale, entro il limite del 10% del PI. 

·  Realizzazione di nuovi siti internet ed e-commerce per un importo di spesa massima ammissibile di € 5.000 

  1. Spese generali e tecniche per un importo massimo del 10% delle voci da 1 a 3. 

Le spese immateriali non dovranno eccedere il 30% delle spese per interventi materiali.

Importo minimo di spesa ammissibile pari a 50.000 Euro e massimo ammissibile pari a 250.000 Euro.

Agevolazione

Contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese.

Presentazione domande

Le domande potranno essere presentate dal 16 maggio al 18 novembre 2022.