Il Garante Privacy emana il piano ispettivo per il secondo semestre 2018

724 Views

Il 26 Luglio scorso il Garante ha pubblicato il piano ispettivo per il periodo luglio-dicembre 2018.

Sono trenta i controlli programmati dall’Autorità di controllo e saranno effettuati anche per mezzo  della Guardia di finanza.

Nel mirino vi sono società ed enti con banche dati di rilevanti dimensioni, istituti di credito e società che svolgono attività di telemarketing.

I principali aspetti che saranno verificati riguarderanno la liceità del trattamento, i meccanismi di acquisizione del consenso, l’adozione di idonee informative, i termini di conservazione, le misure di protezione e le procedure per garantire l’esercizio dei diritti.

Oltre a tali controlli l’Ufficio del Garante potrà svolgere ulteriori attività ispettive in caso di segnalazioni o reclami.

E’ bene ricordare che i controlli da parte dell’Autorità sono già in corso ed in caso di contestazioni non c’è più scampo a sanzioni.

Gli 8 mesi successivi all’entrata in vigore del decreto di armonizzazione, definiti come periodo di transizione, non saranno un periodo di tregua, ma potranno aiutare le aziende in relazione al quantum della sanzione. Infatti, proprio in virtù del fatto che si tratta dei primi tempi, con buone probabilità le sanzioni saranno più modeste e laddove compatibile con il Regolamento Europeo potranno essere sostituite da semplici ammonimenti.