Guide e Accompagnatori Turistici

277 Views

Domande dal 21 maggio all’11 giugno 2021. Contributo a fondo perduto fino a 2.500 euro.

La Regione Emilia-Romagna intende sostenere le guide ed accompagnatori turistici in ragione della grave crisi economica derivante dall’emergenza sanitaria legata alla diffusione del virus Covid 19 che hanno visto una drastica riduzione della loro attività a decorrere dal 23 febbraio 2020.

Beneficiari 

Possono partecipare al bando coloro che esercitano la professione di guida turistica e accompagnatore turistico e che possiedono i seguenti requisiti:

  • devono risultare residenti ovvero avere il domicilio fiscale in Regione Emilia-Romagna. In entrambi i casi, tale requisito, deve essere posseduto prima del 23 febbraio 2020 e permanere al momento della presentazione della richiesta di contributo; 
  • devono esercitare l’attività di Guida Turistica o Accompagnatore turistico in forma di libera professione con Partita Iva; 
  • in alternativa al precedente punto 2), il beneficiario deve svolgere l’attività di Guida Turistica o Accompagnatore turistico, in assenza di Partita Iva, nelle forme consentite dalle norme vigenti in materia fiscale, contributiva e del lavoro; 
  • devono essere in possesso della prescritta idoneità professionale di cui al comma 3 dell’articolo 6 della legge regionale n. 4 del 2000. Più specificatamente, devono avere ottenuto la citata idoneità (rilascio del tesserino) prima del 23 febbraio 2020 ovvero, entro tale data, aver presentato richiesta di idoneità professionale ed avere ottenuto l’abilitazione (rilascio del tesserino) alla data di presentazione della richiesta di contributo; 
  • I soggetti beneficiari che svolgano l’attività di Guida Turistica o Accompagnatore turistico, nelle forme individuate ai precedenti punti 2) e 3), devono essere in possesso della copertura assicurativa di responsabilità civile nell’esercizio della professione obbligatoria per legge, riportando gli estremi della polizza (compagnia e numero di polizza) ai sensi del comma 2 dell’art. 3 della LR 4/2000 e s.m.i.; 
  • devono aver esercitato l’attività di guida turistica o accompagnatore turistico nel corso dell’anno 2019 e/o nel corso dell’anno 2020; 
  • non devono essere stati condannati con sentenza passata in giudicato, o non essere stati destinatari di decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale; 
  • devono essere in regola con gli adempimenti in materia fiscale e contributiva. 

Agevolazione

Contributo a fondo perduto nelle seguenti misure: 

  • Contributo massimo di 2.500 €: per coloro che esercitano l’attività di guida turistica o accompagnatore turistico in forma di libera professione
  • Contributo massimo di 500 €: per coloro che esercitano l’attività di guida turistica o accompagnatore turistico in assenza di partita Iva

A seguito dell’istruttoria delle domande ammesse, nel caso in cui non sia possibile ammettere a contributo l’importo massimo, si procede alla ripartizione delle risorse dei predetti plafond per il numero delle istanze accettate, determinando il contributo effettivo.

Cumulo

I contributi previsti nel presente bando sono cumulabili con altre agevolazioni pubbliche, nel rispetto degli eventuali limiti posti da dette agevolazioni. 

Presentazione domande

La domanda di contributo dovrà essere presentata telematicamente a partire dalle ore 10.00 del giorno 21 maggio 2021 e fino alle ore 13.00 del giorno 11 giugno 2021.