Garante Privacy, approvato il piano ispettivo del secondo semestre 2020

97 Views

L’Autorità Garante della protezione dei dati personali ha approvato il piano ispettivo per il secondo semestre 2020.

Gli accertamenti saranno svolti dall’Autorità con il supporto del Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche della Guardia di finanza.

I controlli saranno incentrati sui trattamenti di dati svolti nell’ambito di settori particolarmente delicati, quali: la fatturazione elettronica, il whistleblowing, il food delivery, le violazioni della sicurezza dei dati (data breach).

Le verifiche riguarderanno anche le società che operano nel settore del cosiddetto “rating reputazionale”.

Ulteriori controlli riguarderanno il rispetto delle norme nel rilascio di certificati tramite l’Anagrafe nazionale della popolazione residente, e nell’attività di marketing, sia nel settore pubblico che privato.

Ancora sarà verificata l’adozione delle misure di sicurezza da parte di pubbliche amministrazioni e di imprese che trattano particolari categorie di dati personali, il rispetto delle norme su informativa, consenso e tempi di conservazione dei dati.

L’attività ispettiva sarà svolta sia sulla base di controlli programmati che a seguito di segnalazioni e reclami, con particolare attenzione alle violazioni più gravi.

Gli esiti dei controlli effettuati nel primo semestre 2020 hanno evidenziato un aumento notevole delle sanzioni irrogate che passano da 1 milione 223mila euro del primo semestre 2019 a 7 milioni 108 mila euro per i primi sei mesi del 2020, con un aumento del 481%.

Anche le iscrizioni a ruolo hanno segnato un + 124% passando da 2 milioni e 248mila euro del primo semestre 2019 a 5 milioni 42 mila euro nel primo semestre 2020.

Open chat