Fase 2, l’importanza del medico competente

18 Views

Il Ministero della Salute – Direzione generale della prevenzione sanitaria con la circolare del 29 aprile scorso ha fornito istruzioni sugli obblighi del medico competente nella gestione delle misure di prevenzione e protezione dei lavoratori.

Tale circolare ha infatti definito compiti e funzioni del medico competente nella collaborazione con il datore di lavoro e con le Rls/Rlst per l’attuazione delle misure di contrasto e contenimento della diffusione del coronavirus, già individuate dal Protocollo per il contrasto e il contenimento della diffusione del Covid-19 negli ambienti lavorativi” e dal Documento tecnico Inail “sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione”.

Il medico competente ha un ruolo fondamentale in questa particolare situazione di emergenza.

Egli ha un ruolo primario nella informazione e formazione dei lavoratori sul rischio di contagio e sulle precauzioni da adottare. Dovrà inoltre collaborare strettamente con il datore di lavoro per la gestione di tutti gli adempimenti necessari a far fronte all’emergenza, primo fra tutti la ridefinizione delle misure organizzative e logistiche anche ai fini dell’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

Fondamentale sarà il supporto del medico per l’individuazione dei soggetti con particolari situazioni/patologie per cui dovranno essere adottati da parte del datore di lavoro, di concerto con il medico stesso, i più opportuni accorgimenti.

Si ricorda che la collaborazione con il medico competente deve persistere anche con riferimento alle modalità di lavoro agile e in particolar modo per quanto concerne le visite mediche.

Si rammenta infine, che tutti i trattamenti di dati personali, seppur legati alla necessità di garantire un idoneo livello di sicurezza e protezione al fine di prevenire e ridurre il contagio da SARS-CoV-2 dovrà avvenire nel rispetto delle normative vigenti in materia privacy (per maggiori informazioni su questa tematica si rimanda al nostro articolo “Fase 2, Privacy e Misure Anti-Contagio”).

 

Open chat
Powered by