Dalla Regione-Emilia Romagna rimborso del 100% per la partecipazione a fiere internazionali

533 Views

La Regione Emilia-Romagna stanzia 3.335.000 milioni di euro per sostenere le micro, piccole e imprese del territorio nell’accesso a nuovi mercati di sbocco e a nuovi canali di vendita con l’obiettivo di rafforzare la propensione all’export dell’intero sistema produttivo regionale. 

Soggetti beneficiari

Micro Piccole e Medie Imprese che:

  • hanno sede legale o unità operativa in Emilia- Romagna o che intendano aprirla purchè ciò avvenga entro 3 mesi dall’eventuale concessione del contributo
  • appartengono ad uno dei settori ATECO (primari o secondari) qui indicati come “settori ammessi”
  • esercitano un’attività industriale di produzione di beni e servizi, come indicato dall’art. 2195 del c.c. ed esclusa l’impresa agricola come definita all’art. 2135 del c.c
  • risultano regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio entro la data di presentazione della domanda
  • sono in regola con in on il Regolamento CE 1407/2013 del 18 dicembre 2013 in materia di aiuti “de minimis
  • siano attive e non sottoposte a procedure di liquidazione, fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o altre procedure concorsuali
  • siano in regola con i pagamenti e gli adempimenti previdenziali e assicurativi
  • non si trovano in stato di difficoltà
  • non essere state oggetto nei precedenti tre anni di procedimenti amministrativi connessi ad atti di revoca per indebita percezione di risorse pubbliche, per carenza dei requisiti essenziali, o per irregolarità della documentazione prodotta per cause imputabili all’azienda e non sanabili.

Spese ammissibili

La spesa minima ammissibile è pari ad € 5.000 (iva ed altre imposte escluse)

I progetti dovranno essere realizzati a partire dal 1° gennaio 2021 e dovranno essere conclusi entro il 31 dicembre 2021.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • B2B ED EVENTI: partecipazione a eventi promozionali o b2b fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali, purché di livello internazionale;
  • FIERE INTERNAZIONALI: partecipazione a fiere all’estero o in Italia (in quest’ultimo caso solo a fiere con qualifica “internazionale”) di natura fisica o virtuale.
  • Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i seguenti costi: affitto spazi, allestimento (incluse le spese di progettazione degli stand), gestione spazi, trasporto merci in esposizione e assicurazione delle stesse, ingaggio di hostess/interpreti.
  • Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i seguenti costi: iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione, produzione di contenuti digitali, accordi onerosi con media partners, spese di spedizione dei campionari.

Le spese per la partecipazione alle fiere sono ammissibili solo se l’impresa partecipa come espositore (non sono ammesse le spese per partecipazioni indirette tramite distributori o imprese del gruppo o consorzi).

Le spese per la partecipazione alle fiere non sono ammissibili se fatturate da agenti, distributori o importatori dell’impresa beneficiaria o se la partecipazione avviene nell’ambito di collettive finanziate con soldi pubblici.

Tipologia ed entità del contributo

Il contributo sarà concesso a fondo perduto nella misura del 100% delle spese ammissibili sino ad un massimo di € 10.000,00.

Cumulabilità degli aiuti

I contributi concessi ai sensi del presente provvedimento non sono cumulabili, per le stesse spese e per i medesimi titoli di spesa, con altri provvedimenti che si qualificano come aiuti di stato (sia in forma di regimi che di aiuti ad hoc) o che sono concessi a titolo di un regolamento “de minimis”.

Presentazione delle domande

Le domande potranno essere presentate, esclusivamente per via telematica, nelle seguenti finestre di apertura del bando:

1a call: a partire dalle ore 12.00 del 04/11/2020 e fino alle ore 16.00 del 04/12/2020

2a call: a partire dalle ore 12.00 del 01/06/2021 e fino alle ore 16.00 del 30/06/2021

Ogni impresa può presentare una sola domanda per ciascuna call.

La procedura di selezione delle domande sarà a sportello (ordine cronologico) fino ad esaurimento delle risorse stanziate.