Dalla Regione Emilia-Romagna fino a 3.000 euro per le agenzie di viaggio

372 Views

La Regione Emilia-Romagna intende dare un ristoro parziale e una tantum alle agenzie di viaggio dell’Emilia-Romagna, a fronte della perdita di fatturato registrata nei mesi di marzo, aprile e maggio del 2020 a causa dell’interruzione dell’attività causata dalla diffusione del virus Covid 19.

Soggetti beneficiari

Imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, che, al momento della domanda di contributo, esercitano l’attività di agenzia di viaggio ai sensi dell’articolo 2 della Legge regionale 31 marzo 2003, n. 7 e cioè l’attività di produzione, organizzazione di viaggi e soggiorni e intermediazione, con o senza vendita diretta al pubblico, nei predetti servizi, ivi compresi i compiti di assistenza e di accoglienza ai turisti.

Requisiti

Le imprese che svolgono attività di agenzia di viaggio devono avere i seguenti requisiti di ammissibilità:

– devono essere regolarmente costituiti ed iscritti nel registro delle imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio e devono avere:

  • nel caso delle agenzie on line, una unità locale in Emilia-Romagna;
  • nel caso delle altre agenzie, una unità locale aperta al pubblico in Emilia-Romagna;

– devono avere presentato, al SUAP territorialmente competente, una SCIA avente i contenuti indicati nell’articolo 8 della L.R. n. 7/2003;

non dovevano essere già in difficoltà, ai sensi del regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea, alla data del 31 dicembre 2019;

– il rappresentante legale e i soggetti indicati nell’articolo 85 del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss. mm. e ii. non devono essere destinatari di provvedimenti di decadenza, di sospensione o di divieto di cui all’art. 67 del medesimo decreto;

devono avere avuto, nel periodo ricompreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 maggio 2020, un calo del fatturato pari o superiore al 30% rispetto al fatturato dello stesso periodo del 2019.

Entità e tipologia del contributo

Il contributo è a fondo perduto una tantum (cumulabile con altre agevolazioni pubbliche) e verrà concesso e liquidato nelle seguenti misure:

  • 1.000,00 € a favore delle agenzie on line;
  • 2.000,00 € a favore delle agenzie con unità locali aperte al pubblico

Il contributo è aumentato per un importo massimo concedibile e liquidabile di 3.000,00, in base alla disponibilità di risorse:

– per le agenzie che, alla data di presentazione della domanda, risultano iscritte nell’elenco delle “Agenzie sicure” previsto nell’articolo 16 della L.R. n. 7/2003;

oppure

– per le agenzie che, alla data della domanda, risultano avere presentato richiesta di iscrizione al suddetto elenco entro i termini stabiliti dalla Deliberazione di Giunta n. 2238 del 10 novembre 2003 o entro i termini eventualmente prorogati con successivi provvedimenti della Giunta regionale. In quest’ultimo caso, la premialità verrà riconosciuta solo qualora, al momento dell’adozione del provvedimento di concessione dei contributi, la richiesta abbia avuto esito positivo con l’iscrizione nel predetto elenco

Presentazione delle domande

Le domande di contributo dovranno essere presentate esclusivamente in via telematica a partire dalle ore 10.00 del giorno 23/9/2020 e fino alle ore 13.00 del giorno 9/10/2020.

Valutazione delle domande

Procedura valutativa a sportello finalizzata alla mera verifica dei requisiti pertanto rileverà l’ordine cronologico di deposito della domanda.

 

Open chat