Dal 1 Luglio 2019 obbligo di scontrino elettronico

136 Views

Dopo la fatturazione elettronica arriva anche lo scontrino elettronico che sostituirà l’attuale tagliandino cartaceo.

L’introduzione dello scontrino elettronico comporterà per l’esercente l’obbligo di memorizzare e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate, tutti gli incassi della giornata. In questo modo si potranno confrontare istantaneamente uscite, iva incassata e iva versata.

L’introduzione dell’obbligo sarà graduale. Dal 1 luglio 2019 saranno tenuti ad adeguarsi i soli contribuenti con un volume di affari superiore ai 400mila euro l’anno, mentre dal 2020 l’obbligo riguarderà tutti gli esercenti, anche i più piccoli.

Saranno necessari, quindi, nuovi registratori di cassa, in grado di memorizzare gli scontrini e favorire la lotteria degli scontrini.

E’ infatti, al vaglio del governo, l’ipotesi paventata già dalla precedente legislatura, di istituire una sorta di lotteria dei corrispettivi per combattere l’evasione. I consumatori per partecipare dovranno fornire il proprio codice fiscale e il negoziante dovrà trasmettere all’Agenzia delle entrate i dati della singola operazione. La vincita sarà erogata in parte al consumatore ed in parte al negoziante che ha emesso lo scontrino. Sarà avantaggio chi utilizzerà mezzi di pagamento elettronici.

Stante il ritardo nell’emanazione dei decreti attuativi e delle possibili difficoltà operative nelle prima fasi di applicazione connesse anche alle complicazioni che le imprese si troveranno ad affrontare nella sostituzione degli strumenti attualmente utilizzati non si esclude che vi possa essere uno slittamento al gennaio 2020 per tutti i contribuenti.