Credito d’imposta per investimenti pubblicitari: richiesta entro il 1 aprile

21 Views

Entro il 1 aprile prossimo, i soggetti che intenderanno usufruire del bonus pubblicità dovranno presentare telematicamente la domanda per la fruizione del credito d’imposta relativo agli investimenti pubblicitari incrementali, da effettuare nel corso del 2019, su quotidiani e periodici sia cartacei che on line e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, sia analogiche che digitali.

Il beneficio del credito d’imposta è riservato a imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali che abbiano investito in campagne pubblicitarie, da effettuarsi nel corso del 2019, a patto che tali investimenti superino almeno dell’1% l’ammontare degli investimenti pubblicitari effettuati con gli stessi mezzi di informazione nel corso dell’anno 2018.

Il credito d’imposta che viene riconosciuto è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, con il limite dello stanziamento complessivo delle risorse di bilancio.

Micro, piccole, medie imprese e start up, potranno godere di un credito d’imposta sino al 90% qualora la procedura di notifica alla Commissione europea si sia conclusa con esito positivo. In pendenza di tale procedura sarà applicato il tetto del 75%.