Coronavirus, via libera del governo al decreto per imprese e famiglie

420 Views

Una vera e propria manovra da 25 miliardi, ma adesso servirà trovare nuovi fondi per i prossimi provvedimenti urgenti.

Il governo ha approvato il decreto legge contenente le misure economiche per imprese, lavoratori e famiglie danneggiati dal coronavirus Covid-19. La portata del provvedimento è di circa 25 miliardi, ma non costituisce l’ultimo intervento normativo nei desiderata del Governo. Secondo l’Esecutivo le misure dovrebbero innescare un flusso di oltre 340 miliardi.

Se non prima, un nuovo provvedimento è atteso per aprile. Nella videconferenza stampa hanno parlato il presidente Giuseppe Conte, il ministro dell’Economia  Roberto Gualtieri (poi atteso alla videoconferenza con i leader del G7) e il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo.

Gli assi su cui si regge il decreto

3,5 miliardi al Sistema sanitario nazionale e alla Protezione civile;

10 miliardi per il sostegno a occupazione e lavoro tra cui:

 — Estesi ammortizzatori sociali a tutti i dipendenti (ad esempio cassa integrazione in deroga per tutti i tipi di impresa, anche con un solo dipendente);
600 euro per i lavoratori autonomi e stagionali;
Voucher per baby sitter;
Sostegno aggiuntivo del reddito per i lavoratori delle imprese consentite.

Iniezione di liquidità nel sistema del credito;

Sospensione delle rate dei prestiti e dei mutui;

Potenziamento Fondo garanzia per PMI e Fondo Gasparrini.

Sospensione degli obblighi di versamento tributi e contributi in scadenza oggi (16 marzo), con differimento a venerdì. Il ministro Gualtieri ha annunciato un ulteriore intervento sulle scadenze previste per il mese di aprile. E’ prevista anche una serie di altre norme per un sostegno aggiuntivo.

Per tutti i focus sul nuovo decreto, continua a seguire gli aggiornamenti di Conflavoro Pmi.

A breve una panoramica completa con tutte le pillole necessarie a capire immediatamente la portata delle varie misure.