Contributo del 50% a fondo perduto per Expo Dubai 2020

684 Views

La regione Emilia-Romagna ha stanziato 750.000 € per supportare le imprese del territorio, nella realizzazione di azioni promozionali con ricadute internazionali, nel periodo di durata dell’Expo Dubai 2020 (20 ottobre 2020 – 10 aprile 2021) e da realizzarsi negli Emirati Arabi Uniti, sia all’interno dell’area Expo sia in altro contesto nel medesimo Paese. 

Le attività progettuali devono coinvolgere la sede o unità operativa sita in Emilia-Romagna, in quanto lo scopo del bando è quello di valorizzare le produzioni e le eccellenze emiliano-romagnole in un contesto internazionale di rilievo quale l’Esposizione Universale di Dubai 2020 al fine di sostenere ed espandere le opportunità commerciali, di collaborazione industriale e di investimento. 

Beneficiari 

  • Imprese aventi sede legale o operativa in Regione Emilia-Romagna in forma singola*
  • Consorzi per l’internazionalizzazione con sede legale in Emilia-Romagna (almeno 8 imprese indipendenti fra loro – in caso di imprese artigiane è richiesto il numero minimo di 5 imprese)
  • Reti di imprese, costituite da minimo 3 imprese, tutte aventi sede legale o operativa in Emilia-Romagna

*precedenza alle forme aggregate

Codici ATECO ammissibili

  • SEZIONE C – ATTIVITA’ MANIFATTURIERE (divisioni dalla 10 alla 33) 
  • SEZIONE D – FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA (divisione 35) 
  • SEZIONE E – FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITA’ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO (divisioni dalla 36 alla 39)  
  • SEZIONE F – COSTRUZIONI (divisioni dalla 41 alla 43) 
  • SEZIONE G – COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI (divisioni dalla 45 alla 47) 
  • SEZIONE J – SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE (divisioni dalla 58 alla 63) 
  • SEZIONE M – ATTIVITA’ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE (divisioni dalla 69 alla 75) 
  • SEZIONE N – NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE (divisioni dalla 77 alla 82) 
  • SEZIONE Q – SANITA’ E ASSISTENZA SOCIALE (divisioni dalla 86 alla 88) 
  • SEZIONE R – ATTIVITA’ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO (divisioni dalla 90 alla 93) *

* solo se l’attività è esercitata in forma di impresa

Spese ammissibili

  1. spese per prodotti e servizi finalizzati all’organizzazione degli eventi e delle iniziative di promozione*;
  2. il costo d’affitto dell’area utilizzata per l’iniziativa di promozione*;
  3. i costi connessi all’allestimento dell’area, compreso il noleggio di attrezzature, dotazioni tecniche ed elettroniche e di ogni altro elemento funzionale alla realizzazione dell’evento*;
  4. il trasporto di materiali e di prodotti, compresa l’assicurazione, funzionali alla realizzazione dell’iniziativa;
  5. il costo di hostess e interpreti;
  6. il costo per la produzione di materiali promozionali in lingua inglese da realizzare per la promozione dell’iniziativa (brochure, inviti, newsletter, adeguamento del sito internet aziendale), ad esclusione della manualistica tecnica, per non più del 10% del costo totale del progetto della somma delle voci di spesa dalla A) alla E).

Per eventi o iniziative promozionali si intendono: workshop, seminari, incontri d’affari e B2B, degustazioni, sfilate, visite aziendali e ogni altra tipologia di attività mirata e occasionale volta a promuovere le imprese che partecipano al bando nei confronti di operatori specializzati esteri (buyers, rappresentanti di imprese, laboratori, reti di distribuzione, ecc.).

Le spese dovranno essere fatturate tra il 03 febbraio 2020 e non oltre il 10 aprile 2021 ed essere integralmente quietanziate entro il 31/05/2019.

Spese non ammissibili

  • le partecipazioni fieristiche
  • spese di personale della/e impresa/e beneficiarie e dei consorzi
  • spese generali (come per es.: spese telefoniche, cancelleria, segreteria, ecc.)
  • spese di viaggio, vitto e alloggio di personale dell’impresa o del consorzio beneficiario
  • spese doganali
  • spese per la certificazione dei prodotti o per la registrazione marchio
  • spese relative all’acquisto o al nolo di uffici, negozi, magazzini, e quanto altro sia dedicato ad attività permanenti o alla commercializzazione dei prodotti
  • consulenze prestate per servizi continuativi o periodici, per contratti di rappresentanza e agenti di commercio, o consulenze finalizzate alla gestione ordinaria dell’impresa, fra le quali (in modo non esaustivo): contabilità, gestione del personale, redazione e/o registrazione dei contratti, consulenza fiscale o legale

Investimento minimo 

  • 15.000 € per imprese singole 
  • 20.000 € per reti di imprese
  • 40.000 € per Consorzi

Entità del contributo

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 50% delle spese ammissibili e non potrà comunque superare il valore di euro:

  • 30.000 per le singole imprese
  • 50.000 per le reti di imprese 
  • 80.000 per i Consorzi.

Presentazione della domanda

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 09.00 del 03 febbraio 2020 alle ore 17.00 del 13 marzo 2020.