Certificazioni ambientali etiche e sociali

192 Views

Domande dal 7 luglio 2022. Contributo a fondo perduto fino a 14.000 euro.

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Reggio Emilia, nell’ambito delle proprie iniziative istituzionali, intende incentivare la certificazione delle micro, piccole e medie imprese (PMI) aventi sede legale operativa o unità operativa in provincia di Reggio Emilia, attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto per l’acquisizione di servizi per ottenere il primo rilascio di certificazioni ambientali, etiche e sociali nel periodo che va dal 16/05/2022 al 31/12/2023.

Beneficiari

MPMI con sede legale operativa o unità operativa (escluso magazzino e deposito) in provincia di Reggio Emilia.

Interventi ammissibili

Acquisizione di servizi per ottenere il primo rilascio di certificazioni ambientali, etiche e sociali nel periodo che va dal 16/05/2022 al 31/12/2023.

I contributi a fondo perduto (voucher) verranno assegnati a fronte dell’ottenimento di una delle seguenti certificazioni ambientali, sociali o etiche:

– UNI EN ISO 14001:2015

– UNICEI EN ISO 50001:2018

– ReMade in Italy

– Plastica seconda vita

– FSC catena di custodia

– EMAS 1221/2009

– Carbon Footprint di organizzazione UNI EN ISO14064-1:2019

– Carbon Footprint di prodotto UNI EN ISO 14067:2018

– Certificazione BCorp per il riconoscimento di impresa Benefit.

Spese ammissibili

Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e diritti) le spese sostenute a partire dal 16/05/2022 e fino al 31/12/2023 (data fattura e data pagamento) e riconducibili all’attività di certificazione relative a:

  • spese di consulenza per l’ottenimento della certificazione (ambientale, etica o sociale prescelta e deve risultare in modo inequivocabile dalla causale della fattura);
  • spese per indagini finalizzate alle analisi ambientali iniziali e/o finali (esempio: emissioni, scarichi carotaggi, analisi fonometriche);
  • spese fatturate dall’ente certificatore o verificatore;

Gli investimenti proposti dovranno portare all’ottenimento della certificazione scelta.

L’investimento minimo ritenuto ammissibile all’agevolazione non può essere inferiore a € 5.000,00

Agevolazione

L’intensità dell’agevolazione è pari al 50% dei costi sostenuti e ammissibili al netto di iva, fino al raggiungimento dell’importo massimo di contributo pari a € 14.000,00 oltre la premialità di € 250,00relativa al rating di legalità.

Presentazione domande

Le domande potranno essere presentate dal 7 luglio 2022 al 30 settembre 2022 salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi.