Certificazione e verifica attrezzature, ecco gli obblighi Inail da adempiere con il nuovo applicativo Civa

130 Views

L’applicativo Civa di Inail è un servizio telematico i cui aspetti sono specificati dalla circolare 12/2019 dello Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. 

Tramite l’applicativo Civa, i soggetti interessati possono gestire i servizi di certificazione e verifica delle attrezzature. L’obiettivo è quello di facilitare l’utente nella gestione delle diverse fasi procedurali che deve affrontare, quali, ad esempio, l’emissione della matricola, la richiesta di documentazione integrativa, l’assegnazione del tecnico.

Ne consegue, pertanto, che dalla suindicata data i servizi di certificazione e verifica sopra richiamati dovranno essere richiesti esclusivamente utilizzando il servizio telematico CIVA. Gli ulteriori servizi di certificazione e verifica appartenenti al gruppo GVR – per esempio messa in servizio cumulative di attrezzature a pressione, riparazione, 4 taratura valvola – saranno sviluppati in immediato prosieguo e della loro implementazione verrà data notizia con successiva circolare esplicativa.

Tra i servizi di certificazione e verifica attualmente disponibili con Civa, e dunque da richiedere esclusivamente tramite questo applicativo, vi sono:

– La denuncia di impianti di messa a terra;

La denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche;

La messa in servizio e l’immatricolazione delle attrezzature di sollevamento;

Il riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli;

Le prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE;

– La messa in servizio e l’immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi ca cantiere;

La messa in servizio e l’immatricolazione di apparecchi a pressione e degli insiemi;

– L’approvazione del progetto e la verifica primo impianto di riscaldamento;

Le prime visite periodiche.

Per poter utilizzare l’applicativo è necessario essere registrati al portale Inail e accedere utilizzando uno dei profili a disposizione, ai quali è stato aggiunto quello di ‘Consulente per le attrezzature e impianti’.

Open chat