Cambia di nuovo il modulo dell’autocertificazione

507 Views

Dal 4 maggio al via la fase 2, ma le autocertificazioni saranno ancora necessarie per giustificare i propri spostamenti.

Il modulo non cambia rispetto a quello attuale, ma viene inserita una novità: il riferimento normativo al nuovo decreto che contiene ulteriori motivazioni che rendono legittimo lo spostamento: la visita ad un congiunto o il ritorno al proprio domicilio.

Sarà quindi possibile modificare il modulo esistente barrando le parole “all’interno dello stesso Comune” e la parola “urgente” legata all’assistenza a congiunti o a persone con disabilità.

Per passeggiate e spostamenti di lavoro non sarà più indispensabile l’auotcertificazione ma dovrà comunque essere provata la motivazione dello spostamento. Ad esempio esibendo il badge nel caso in cui ci si stia recando a lavoro e si venga fermati per un controllo.

Scarica il modulo di autocertifcazione