Bando per il sostegno degli investimenti nel settore del commercio al dettaglio

550 Views

Con delibera di Giunta regionale n. 586 del 15 aprile 2019  la Regione Emilia-Romagna intende promuovere e sostenere l’innovazione nel settore del commercio al dettaglio in sede fissa e agevolare un complessivo riposizionamento strutturale che accresca la competitività delle imprese che operano in tale settore.

Destinatari

Possono presentare domanda ed essere beneficiari dei contributi previsti dal presente bando le imprese individuali, le società (di persone, di capitali, cooperative), i loro consorzi e/o le società consortili che presentano i requisiti stabiliti all’articolo 10 del bando

Interventi finanziabili

I progetti finanziabili devono prevedere la realizzazione di interventi per l’innovazione gestionale, dei sistemi di vendita e di servizio con l’utilizzo delle nuove e più moderne tecnologie digitali, quali a titolo di esempio:

  • acquisto di soluzioni e sistemi digitali per l’organizzazione del back-end
  • sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel punto vendita
  • sviluppo sistemi di video-collegamenti;
  • omnicanalità con integrazione con la dimensione del retail on line
  • promozione del punto vendita attraverso canali web

Spese Ammissibili

a) acquisto di dotazioni informatiche ed attrezzature tecnologicamente innovative;

b) acquisto servizi di cloud computing e di licenze

c) acquisto arredi e allestimento dei locali, comprese opere murarie, edili ed impiantistiche) (max 20% della somma delle spese di cui alle lettere a+b)

d) spese promozionali su canali web strettamente connesse al progetto (max 10% delle spese di cui alle lettere a+b+c)

e) acquisto di servizi di consulenza strettamente connessi alla realizzazione dei progetti e/o richiesti per la presentazione delle domande (max 10% della somma delle spese di cui alle lettere a+b+c+d)

 

Scadenza

La domanda di contributo dovrà essere compilata ed inviata alla Regione esclusivamente per via telematica a partire dalle ore 10.00 del giorno 20/05/2019 alle ore 13.00 del giorno 11/07/2019.

La Regione, al fine di monitorare che il fabbisogno delle domande di contributo non superi il plafond di risorse finanziarie stanziate per il finanziamento degli investimenti previsti nel presente bando, procederà alla chiusura anticipata del bando al raggiungimento di 200 domande presentate