Bando Covid-19 Turismo: Voucher fino a 2.000€

334 Views

La Camera di Commercio di Reggio Emilia ha un ruolo attivo nella promozione della filiera turistico-culturale del territorio e intende, con questo bando, coinvolgere le imprese del settore contribuendo allo sviluppo del sistema economico locale.

Questa azione è resa ancora più necessaria a causa della crisi economica senza precedenti conseguente all’emergenza legata al diffondersi della pandemia Covid-19 che richiederà a tutti, imprese e lavoratori, uno speciale sforzo di rigenerazione e capacità di adattamento e cambiamento per ritrovare, in un contesto di sicurezza sanitaria, una vincente capacità competitiva e una rinnovata stabilità.Nello specifico, il “Bando Turismo – Anno 2020” risponde all’obiettivo di mettere in sicurezza le strutture turistiche fornendo assistenza alle imprese utilizzando lo strumento dei contributi/voucher – sui temi della pulizia e sanificazione, dell’offerta dei servizi turistici, della gestione degli aspetti logistici e del personale e degli altri aspetti che riguardano la riduzione dei rischi connessi all’operatività di tutte le tipologie di strutture ricettive.

 

Soggetti Beneficiari

MPMI come definite dall’Allegato I al Reg. 651/2014/UE con sede legale e/o unità operativa nella provincia di Reggio Emilia che svolgono un’attività classificata con codici ATECO 2007 (attività principale o secondaria):

  • 55 ALLOGGIO e tutti i sottodigit
  • 56 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE e tutti i sottodigit
  • 79 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DELLE AGENZIE DI VIAGGIO, DEI TOUR OPERATOR E SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ATTIVITA’ CONNESSE e tutti i sottodigit
  • 93.21.00 PARCHI DI DIVERTIMENTO E PARCHI TEMATICI

Spese Ammissibili

Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e diritti) le seguenti spese, sostenute a partire dal 01/01/2020  e fino al 30/03/2021  (data fattura e data pagamento ) riconducibili agli interventi previsti dal bando e precisamente:

  1. servizi di consulenza coerenti con le finalità del bando
  2. acquisto di beni e servizi inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi, finalizzati alla realizzazione degli interventi di cui all’art. 2

L’investimento minimo ritenuto ammissibile all’agevolazione non può essere inferiore a € 1.000,00

Agevolazioni Previste

L’intensità dell’agevolazione è pari al 40% dei costi sostenuti e ammissibili al netto di iva, fino al raggiungimento dell’importo massimo di contributo pari a € 2.000, oltre la premialità di € 250,00 relativa al rating di legalità.
Il contributo camerale  è cumulabile, per gli stessi costi ammissibili:

  1. con altri aiuti in regime de minimis fino al massimale de minimis pertinente;
  2. con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel ripsetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione.

E’ ammesso il cumulo con aiuti concessi ai sensi della Comunicazione della Commissione “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” e successive modidficazioni.

Il contributo, congiuntamente con altri contributi pubblici di qualsiasi natura sulle stesse iniziative aventi ad oggetto gli stessi costi ammissibili, non può concorrere a determinare entrate superiori alle spese.

Ciascuna impresa può presentare una sola richiesta di contributo (le imprese in rapporto di collegamento, controllo e/o con assetti proprietari  sostanzialmente coincidenti possono presentare solo 1 domanda).

I “fornitori” di beni e servizi non possono accedere ai benefici del bando

Tipologie degli Interventi

I contributi a fondo perduto (voucher) verranno assegnati per la realizzazione di azioni nell’ambito delle seguenti tipologie di intervento:

  • Piano di Azione Covid-19
  • Interventi di messa in sicurezza
  • Azioni di riorganizzazione aziendale

Termini di presentazione

Le domande potranno essere presentate esclusivamente in modalità telematica dal  27/07/2020 al 30/09/2020.

Valutazione delle domande e formazione della graduatoria
L’ammissione a contributo, sino ad esaurimento dei fondi disponibili, avverrà previa verifica di ammissibilità ai sensi di quanto previsto dal bando

L’ordine di precedenza nella graduatoria è determinato dall’ordine cronologico di ricezione della pratica telematica da parte della Camera di commercio di Reggio Emilia.

Le domande presentate oltre il tempo utile per ottenere il beneficio non saranno istruite.
Nel caso di rinuncia da parte di altri beneficiari o riduzione di importo in sede di esame delle rendicontazioni finali, la Camera di Commercio, tenuto conto dell’entità delle risorse resesi disponibili e del numero di domande inizialmente escluse per esaurimento dei fondi, si riserva la possibilità di procedere all’istruttoria delle istanze giacenti secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Open chat