A Reggio è ripartito il 90% delle imprese

424 Views

Con l’allentamento delle misure del 4 maggio nella provincia reggiana si raggiunge il 90% delle riaperture.

Questo quanto rilevato dall’indagine dell’Ufficio Studio della di Commercio.

Sono infatti riprese le attività produttive e industriali, manifatturiere ed edili nonché tutte le attività all’ingrosso.

Ad oggi sono più di 58.000 le aziende che possono svolgere la propria attività e coinvolgono quasi 200.000 addetti.

I settori più radicati nella nostra provincia vedono ai primi posti: costruzioni con circa 11.000 unità ed oltre 23.000 addetti; manifatturiero con circa 9.000 unità e 75.000 addetti; servizi in particolare quelli rivolti alle imprese con 14.000 attività economiche aperte e più di 40.000 addetti.

Segue poi il commercio all’ingrosso con quasi 7.000 unità e circa 12.000 addetti, le attività di ristorazione con circa 4.000 unità. Nel settore del commercio al dettaglio che comprende oltre 6.000 unità sono ancora circa 1.500 le attività ferme.

Infine, il settore agricoltura che nella nostra provincia comprende comunque una fetta consistente con 6.000 unità e più di 7.000 addetti.