Pubblicato lo studio Inail sui ponteggi per la realizzazione di parapetti di protezione

110 Views

Pubblicato da Inail uno studio sull’ uso dei ponteggi come protezione collettiva contro le cadute dall’ alto sulla sommità delle impalcature. 

Lo studio parte dalle indicazioni in merito a normativa e requisiti di sicurezza derivanti dalla circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 29/2010 (Circolare 27 agosto 2010, n. 29 – Capo II, Titolo IV, del D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. – Quesiti concernenti le norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota) e dalla norma UNI EN 13374:2013 sui sistemi temporanei per la protezione dei bordi (non applicabile ai sistemi di protezione laterale).

Nel presente studio, prendendo spunto dalla UNI EN 13374, vengono dapprima definiti i requisiti prestazionali del ponteggio utilizzato come dispositivo di protezione collettiva (DPC) per i lavoratori che svolgono la loro attività in copertura; successivamente definiti i requisiti geometrici del parapetto di sommità con funzione di sistema di protezione dei bordi sia per quanto riguarda gli elementi costituenti sia le principali distanze fra il ponteggio e l’opera da servire.

Inoltre vengono eseguiti dei test di impatto su campioni di ponteggio ad altezza ridotta per la valutazione della loro efficacia nei confronti dell’arresto di cose e/o persone che cadano o scivolino lungo una superficie inclinata. L’esecuzione di prove sperimentali secondo tale procedura ha avuto anche lo scopo di misurare le azioni sui montanti e sugli ancoraggi del ponteggio durante l’impatto, utili per una successiva valutazione dell’intero ponteggio da realizzare.

Nel presente studio con parapetto di sommità si intende il parapetto di sommità con funzione di sistema di protezione dei bordi.

Per consultare la pubblicazione Inail in versione integrale clicca qui.